I vetri colorati di Irene

Tutta la gamma di colori del vetro cattedrale classico

Tutta la gamma di colori del vetro cattedrale classico

 

 

Nel mercato odierno, sono moltissime le varietà di vetro utilizzabili per la realizzazione di vetrate artistiche. Nella tecnica Tiffany, utilizzata da Irene Vetrate, è necessario che si usino vetri artistici di qualità elevata, in quanto è il vetro stesso ad assumere la maggior importanza dal punto di vista estetico. La scelta del vetro dipende dal disegno che si vuole realizzare e dai gusti di ogni singolo individuo.Vediamo i principali vetri utilizzati.

1) VETRO ORDINARIO TRASPARENTE: E’ il vetro più comune, usato normalmente per le finestre. E’ facilmente reperibile e relativamente semplice da tagliare. E’ il più economico tra tutti.

2) VETRO OPALINO: Ha un aspetto marmoreo e lattiginoso, non è trasparente. E’ indicato per la realizzazione di paralumi data la sua capacità di diffondere la luce.

3) VETRO SOFFIATO: E’ caratterizzato dalla presenza al suo interno di tante bolle d’aria di varia grandezza che lo rendono scintillante e di grande preziosità. Il suo spessore è irregolare a causa della lavorazione. E’ un vetro molto costoso e la sua reperibilità è limitata.

4) VETRO OPALESCENTE: La sua caratteristica principale è  la poca trasparenza. Non fa passare la luce in modo diretto, ma si espande attraverso esso in modo uniforme a seconda della colorazione del vetro stesso. Ce ne sono di moltissime forme e colori. E’ solitamente di produzione americana.

5) VETRO COLORESCENTE: La struttura è la medesima dei vetri opalescenti, ma il loro colore risulta più vivace e la loro trasparenza è più elevata. Come per gli opalescenti, ce né una moltitudine di colori.

6) VETRI IRIDESCENTI:  Questo tipo di vetro presenta delle sfumature di madreperla iridescente. Si ha un effetto tipo metallizzato sulla superficie che dona bellissimi giochi di luce da diverse angolazioni.

7) VETRO CATTEDRALE: Il vetro cattedrale è un vetro trasparente, con la superficie non perfettamente liscia, ma a buccia d’arancia. Quest’ultima particolarità lo rende ottimo per la realizzazione di vetrate artistiche per separazione di ambienti,  grazie al “vedo non vedo”  che elimina i dettagli dell’ambiente esterno. Proviene da vaie parti del mondo tra cui l’America, l’India, la Germania e la più vicina Murano. Il vetro cattedrale può essere di diverse qualità:

7a –  Classico: relativamente liscio

7b-  Waterglass: dalla superficie ondulata

7c-  Barocco: dai colori striati, come grandi onde

7d-  Ripple: effetto bagnato

7e-  Granito: dalla trama molto granulosa.

7f-  Antico: colore opaco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...